Aiutaci a cambiare il mondo.

16 Mag 2019 • Opera2030 scrive

Quando tutto è perduto, si può solo vincere.


Abbiamo 11 anni per cambiare il nostro destino. Dopo il 2030 sarà troppo tardi e il cambiamento climatico non si potrà più invertire.

Poco tempo fa però è successo qualcosa, una grande manifestazione in tutto il Mondo, da parte dei giovani. Cosa chiedono? Di non estinguersi.

A dir la verità Cambiamento climatico è una parola che non rende veramente il senso di ciò a cui stiamo andando incontro. Il Papa parla di Catastrofe Climatica. Più adatto.

Ma questo processo è noto dagli anni 70.

Nella conferenza mondiale sul clima del '92 di Rio de Janeiro, tutti i paesi del mondo hanno firmato un documento per ridurre l'inquinamento. Sono passati 30 anni eppure abbiamo superato ogni limite consentito, ogni norma ammessa.

Ma se le leggi dell'uomo non ci spaventano, quelle della natura sono più severe. Ed ora dobbiamo fare qualcosa, i giovani ci stanno provando. Chiedono di non estinguersi.

Non è catastrofismo.

Se entro il 2030 non avremo compiuto i passi necessari ad invertire il nostro percorso, allora saranno guai. Potremo non avere più chance.

Ma quel è il problema? Perché non si agisce subito?

Il nodo è il nostro sistema economico, che faceva della crescita infinita il suo fulcro. Ma le nostre risorse non sono infinite e non sono senza prezzo. Anzi il conto che ci fanno pagare a volte è estremamente salato.

I rifiuti che generiamo, spesso non sono degradabili, causano effetti nocivi incredibili e per migliaia di anni.

Il punto è che sapevamo, ma nulla, o troppo poco, si è fatto. Dal '92 le emissioni sono addirittura aumentate a dismisura. Hanno superato quella che era vista come una soglia invalicabile, cioè le 400 parti per milione. Cosa mai successa da quando l'uomo è sul pianeta.

Se tutte le previsioni, di tutti gli scienziati, sono giuste, chi ha oggi 20 anni potrebbe vedere tra 40, 50 anni, una catastrofe climatica.

Quanto tempo abbiamo ancora?

11 anni, fino al 2030. Invertire la rotta è possibile. Come? Tutti insieme. Quando siamo insieme tutto è possibile. Ed in fondo, quando tutto è perduto, si può solo vincere.